CARCERI AFFOLLATE: IN EMILIA-ROMAGNA IL TASSO DI OCCUPAZIONE È DEL 193%

CARCERI AFFOLLATE: IN EMILIA-ROMAGNA IL TASSO DI OCCUPAZIONE È DEL 193%

In Italia ci sarebbero 63.460 persone in carcere ben 20 mila oltre la capienza regolamentare. La violazione dell’art. 3 della Convenzione Europea dei diritti dell’uomo si verifica allorché gli individui siano sottoposti a trattamenti inumani e degradanti ipotesi che si verifica anche nelle disumane condizioni di vita a cui devono adattarsi soggetti sottoposti alla detenzione...

Leggi di più

MORTI IN CARCERE:E’ DI 100 MILA EURO IL RISARCIMENTO CHE IL MINISTERO DI GIUSTIZIA DEVE CORRISPONDERE ALLA MADRE DI UN GIOVANE SUICIDATOSI DURANTE LA DETENZIONE.

MORTI IN CARCERE:E’ DI 100 MILA EURO IL RISARCIMENTO CHE IL MINISTERO DI GIUSTIZIA DEVE CORRISPONDERE ALLA MADRE DI UN GIOVANE SUICIDATOSI DURANTE LA DETENZIONE.

La Corte di Appello conferma il risarcimento stabilito con la sentenza del Tribunale di Bologna dovuto a seguito della morte procuratasi da un detenuto con la motiviazione dei “danni esistenziali e morali” subiti dalla madre del giovane deceduto. Il Ministero della Giustizia dovrà pagare alla madre del detenuto franco-tunisino 100 milaeuro di risarcimento poichè lo...

Leggi di più

PIGNORAMENTI CONTI CORRENTI BANCARI

PIGNORAMENTI CONTI CORRENTI BANCARI

E’ dato notorio che le banche, qualora rilascino senza il consenso del proprio correntista informazioni sulla sussistenza di rapporti di conto corrente, al creditore procedente viola la normativa sulla privacy ma forse esiste un possibile meccanismo di richiesta legittimo anche alla luce del codice della privacy Un provvedimento di prescrizioni del garante del 18 giugno...

Leggi di più

SI RAFFORZA LA GIURISIPRUDENZA CHE RICONOSCE IL DIRITTO DEL CONTRIBUENTE AD ESSERE RISARCITO QUALORA IL FISCO LO ABBIA COSTRETTO AD UNA LITE FISCALE INUTILE

SI RAFFORZA LA GIURISIPRUDENZA CHE RICONOSCE IL DIRITTO DEL CONTRIBUENTE AD ESSERE RISARCITO QUALORA IL FISCO LO ABBIA COSTRETTO AD UNA LITE FISCALE INUTILE

Con la sentenza della Cassazione 698 del 19 gennaio 2010 viene ulteriormente ribadito il principio secondo il quale il contribuente ha diritto a vedersi rimborsati i danni arrecategli dal fisco che lo abbia costretto ad un contenzioso fiscale inutile La Suprema Corte di Cassazione ha ribadito che il cittadino ha diritto a rivolgersi al giudice...

Leggi di più

RICONOSCIUTO UN RISARCIMENTO DI 30.000,00 EURO A FAVORE DEL GEOMETRA CHE NON E’ POTUTO ANDARE IN PENSIONE A TEMPO DEBITO

RICONOSCIUTO UN RISARCIMENTO DI 30.000,00 EURO A FAVORE DEL GEOMETRA CHE NON E’ POTUTO ANDARE IN PENSIONE A TEMPO DEBITO

Per un ritardo di otto anni causato da imperizia della Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza a favore dei Geometri la Corte di Cassazione condanna quest’ultima ad un risarcimento a favore del contribuente perchè riconosce indebitamente compressa la libertà di adottare una legittima scelta di vita Il Geometra protagonista della vicenda processuale esercitava la professione...

Leggi di più

diritto al risarcimento del danno e responsabilità del curatore

diritto al risarcimento del danno e responsabilità del curatore

Una sentenza di condanna a favore del fallito per eccessiva durata della procedura. La procura della Corte dei conti ha esercitato l’azione di responsabilità per danno erariale nei confronti di un curatore la cui condotta dilatoria aveva determinato una sentenza di condanna a favore del fallito per eccessiva durata della procedura.

Leggi di più

DAL 1° MARZO 2010 SBLOCCATI I PIGNORAMENTI CONTRO AZIENDE SANITARIE LOCALI ED ENTI OSPEDALIERI

DAL 1° MARZO 2010 SBLOCCATI I PIGNORAMENTI CONTRO AZIENDE SANITARIE LOCALI ED ENTI OSPEDALIERI

Con il maxi-emendamento al decreto 194 è stato previsto lo sblocco dei pignoramenti nei confronti di ASL ed ospedali dal 1° marzo di quest’anno. La legge finanziaria 2010 ed il Patto per la salute 2010-2012 avevano appena stabilito che per un ulteriore anno non si potesse dar luogo a procedure esecutive nei confronti degli enti...

Leggi di più

LA SANATORIA EDILIZIA PUO’ INTERVENIRE ANCHE A SEGUITO DELLA SOPRAGGIUNTA CONFORMITA’ DI UN INTERVENTO PER IL QUALE AL MOMENTO DELLA SUA REALIZZAZIONE NON ERA STATA RILASCIATA CONCESSIONE EDILIZIA OVVERO FOSSE STATO REALIZZATO IN DIFFORMITA’ DALLA STESSA

LA SANATORIA EDILIZIA PUO’ INTERVENIRE ANCHE A SEGUITO DELLA SOPRAGGIUNTA CONFORMITA’ DI UN INTERVENTO PER IL QUALE AL MOMENTO DELLA SUA REALIZZAZIONE NON ERA STATA RILASCIATA CONCESSIONE EDILIZIA OVVERO FOSSE STATO REALIZZATO IN DIFFORMITA’ DALLA STESSA

Il Consiglio di Stato con la sentenza n.2835 del 7 maggio 2009 si è pronunciato in merito alla sanatoria giurisprudenziale affermando che la sanatoria edilizia può intervenire anche qualora le opere risultino conformi alla normativa urbanistica vigente al momento in cui l’autorità amministrativa provvede sulla domanda in sanatoria. Il Consiglio di Stato ha affermato che...

Leggi di più

COMUNE CONDANNATO A RISARCIRE IL DANNO DERIVANTE DA CATTIVA MANUTENZIONE DI UNA STRADA PRIVATA

COMUNE CONDANNATO A RISARCIRE IL DANNO DERIVANTE DA CATTIVA MANUTENZIONE DI UNA STRADA PRIVATA

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 7 del 04.01.2010,ha condannato un comune in provincia di Roma a risarcire i danni subiti da due coniugi a causa dell’allagamento di una straa privata, ma destinata a pubblico transito. Ed invero la Suprema Corte ha osservato che l’ente comunale è tenuto a...

Leggi di più