LA P.A. NON HA IL POTERE  DI MODIFICARE LE CONDIZIONI NELLE TRANSAZIONI COMMERCIALI E LA COMPLESSITA’ DELLE PROCEDURE NON GIUSTIFICA ALCUNA DEROGA

LA P.A. NON HA IL POTERE DI MODIFICARE LE CONDIZIONI NELLE TRANSAZIONI COMMERCIALI E LA COMPLESSITA’ DELLE PROCEDURE NON GIUSTIFICA ALCUNA DEROGA

Sono nulle le clausole del bando di gara che modificano il termine di pagamento del corrispettivo, la decorrenza e la misura degli interessi moratori. Con la sentenza n. 469/2010 il consiglio di Stato, Sezione IV ha bocciato la tesi difensiva dell’amministrazione penitenziaria  la quale derogava la disciplina contenuta negli art. 4 e 5 del Dlgs...

Leggi di più

LA NOVELLAZIONE DELL’ART. 2-BIS DELLA L. 241/1990 NON PREVEDE LA POSSIBILITA’ DI AVANZARE DOMANDA RISARCITORIA NEI CONFRONTI DELLA P.A. NELLE MORE DEL GIUDIZIO SPECIALE EX ART. 21-BIS L.1034/1971

LA NOVELLAZIONE DELL’ART. 2-BIS DELLA L. 241/1990 NON PREVEDE LA POSSIBILITA’ DI AVANZARE DOMANDA RISARCITORIA NEI CONFRONTI DELLA P.A. NELLE MORE DEL GIUDIZIO SPECIALE EX ART. 21-BIS L.1034/1971

La Sezione II del TAR Veneto con sentenza n.400 dell’11 febbraio 2010 ha statuito che il rito speciale ex art.21-bis L. 1034/1971 a ragione della sua natura accelerata e semplificata può riferirsi solamente all’accartamento di obblighi della P.A. restando per tale reagione esclusa la possibilità di proporre azioni risarcitorie La richiamata sentenza chiarisce che “la...

Leggi di più

I DEBITI CONTRATTI DAL COMUNE PRIMA DELLA FASE DI DISSESTO NON SI ESTINGUONO A SEGUITO DELLA CRISI FINANZIARIA

I DEBITI CONTRATTI DAL COMUNE PRIMA DELLA FASE DI DISSESTO NON SI ESTINGUONO A SEGUITO DELLA CRISI FINANZIARIA

I Giudici della Suprema Corte di Cassazione hanno consolidato la massima secondo cui “ai sensi dell’art. 81, comma secondo, del D.Lgs. 25 febbraio 1995, n. 77 – come sostituito dall’art. 21 del D.Lgs. 11 giugno 1996, n. 336 – dalla data della dichiarazione di dissesto del Comune e sino all’approvazione del rendiconto di cui all’art....

Leggi di più

I GESTORI DELLE DISCARICHE DEVONO RECUPERARE IL CONTRIBUTO SPECIALE VERSATO PER CONTO DELLE P.A. DALLE STESSE CHE ABBIANO CONFERITO LORO I RIFIUTI DA SMALTIRE

I GESTORI DELLE DISCARICHE DEVONO RECUPERARE IL CONTRIBUTO SPECIALE VERSATO PER CONTO DELLE P.A. DALLE STESSE CHE ABBIANO CONFERITO LORO I RIFIUTI DA SMALTIRE

Le somme che sono state anticipate dai gestori a favore delle amministrazioni devono essere recuperate nei confronti delle stesse in modo effettivo, veloce e, in caso di mora, dovranno essere comprensive di interessi. Il principio è stato enucleato dalla Corte Europea di Giustizia con sentenza 25 febbraio 2010 (causa C-172/09) secondo la quale gli stati...

Leggi di più

AI PARENTI DELLA VITTIMA VA RISARCITO ANCHE IL DANNO TANATOLOGICO

AI PARENTI DELLA VITTIMA VA RISARCITO ANCHE IL DANNO TANATOLOGICO

La sentenza n. 8360 della terza sezione civile dalla Cassazione depositata in data 08 aprile 2010 ha riconosciuto il danno biologico e morale a favore degli eredi di un soggetto deceduto a seguito di un incidente. Secondo i giudici di merito essendo sopravvenuta la morte della vittima immediatamente dopo l’incidente il breve lasso di tempo...

Leggi di più