MENO PENSIONI E DI IMPORTO PIÙ BASSO

Gli effetti della riforma delle pensioni ad opera del Ministro Fornero stentano ad esaurirsi, anzi, ad oggi sono i principali responsabili di questa lenta ma progressiva tendenza al calo dei pensionamenti segnalato dall’ultimo Osservatorio statistico pubblicato dall’Inps.

Il dato principale che emerge è che l’Inps sta erogando oltre 18 milioni di pensioni, nel 63,1% dei casi sotto la soglia di 750 euro: un dato che fa parlare l’Istituto di “una forte concentrazione nelle classi basse“. E’ quanto emerge dall’ultimo osservatorio sulle pensioni, che non include però le gestioni dipendenti pubblici ed ex Enpals, e si riferisce a dati al gennaio 2017. Leggi di più

Ricordiamo che anche l’iniziativa di RimborsoPensioni.it vede la sua nascita causata da un effetto della riforma Fornero: il blocco della rivalutazione delle pensioni con importo superiore alle tre volte il trattamento minimo Inps, attuato dal 1 gennaio 2012. Questo blocco è stato poi decretato incostituzionale con sentenza 70/2015 da parte della Corte Costituzionale, ma il Governo non ha ottemperato all’ applicazione integrale della sentenza e con il d.l 65/2015 ( bonus Poletti) si è limitato a riconoscere una tantum, cifra ridicola in confronto a quanto spetta di arretrati ai pensionati!

Rimborsopensioni.it si batte per far riconoscere l’INCOSTITUZIONALITA’ del d.l 65/2015, scopri come:

COME FARE RICORSO

DOMANDE E RISPOSTE